Edificio residenziale a Rodano, Milano

Residenza_Nuova Costruzione_Residenza Collettiva a Rodano MI_crop

Progettare in classe A+

L’area di progetto è costituita da un lotto definito, su tre lati da tre vie pubbliche (Marconi, Verdi e Gramsci) e sul quarto da un confine di proprietà, con un’altra proprietà privata.
Attualmente il lotto, che confina con l’area più caratteristica del borgo originale di Rodano, è occupato da una villa uni-familiare, realizzata negli anni ’70 del secolo scorso, che non presenta, né particolari peculiarità estetiche, né tanto meno specifici requisiti termoacustici.
Il contesto limitrofo, da un punto di vista tipologico, è rappresentato dalla presenza di edilizia residenziale a bassa densità, caratterizzata da molteplici forme, materiali e colori.

 

Res_Rodano_imm01

 

Z:LAVORI1ZOI_01_Verdi1CadCommercialeStampa_01ZOI_01_COM_

 

Res_Rodano_imm02

Il progetto prevede la totale demolizione dell’edificio esistente e la successiva costruzione di un edificio residenziale che utilizzi integralmente il volume generato dalla superficie fondiaria.
Da un punto di vista planivolumetrico, il complesso residenziale si sviluppa perseguendo la tipologia in linea, parallela alla via Verdi, distribuendo il volume su due piani fuori terra, oltre un piano seminterrato e sottotetto.
La linea è contraddistinta da due vani scale, completi di due ascensori, che servono due alloggi a piano, per un totale di quattro per vano scale, che prevedono, in totale otto alloggi.

 

Res_Rodano_imm08


Z:LAVORI1ZOI_01_Verdi1CadCommercialeStampa_01ZOI_01_COM_

Res_Rodano_imm04

Il primo piano abitabile è il rialzato, al quale si accede, tramite una rampa di scale (provvista di servo-scale), da via Verdi e si configura come l’accesso principale dell’edificio (accessi pedonali).
Oltre ai due piani abitabili ve ne sono due di servizio: il seminterrato, adibito in parte a box auto (per un totale di 18 box) e in parte a cantine, oltre a locali tecnici e rifiuti; il sottotetto, adibito a solaio senza permanenza di persone.
Questi spazi, seppur privi dei requisiti di abitabilità, presenteranno gli impianti minimi necessari, previsti comunque dalla legge (illuminazione, riscaldamento e raffrescamento) e potranno essere utilizzati in appoggio alle funzioni tipicamente residenziali e perciò direttamente collegati agli stessi tramite scale interne.

Gli alloggi del piano rialzato saranno inoltre serviti da ampi giardini pertinenziali, accessibili direttamente dai soggiorni e, nei due appartamenti di testa, dalle cantine.

Res_Rodano_imm06

Res_Rodano_imm03

Il progetto prevede le seguenti tipologie di alloggi: Bi-locali e Tri-locali.
Ogni alloggio, in proporzione dal più piccolo al più grande, prevede un comodo e arioso soggiorno, che si affaccia su una terrazza/loggia (completamente sfruttabile) orientata a sud e protetta da una generosa falda, che guarda verso i giardini. Una o più camere da letto, con accesso separato o diretto al bagno di servizio e/o padronale.

Res_Rodano_imm12

Res_Rodano_imm11

 Infine, una comoda scala a chiocciola (diam. 160 cm) che collega di volta in volta o al sottotetto o al piano seminterrato.
L’edificio, che presenta con un aspetto tradizionale (tetto a falde e tipologia in linea), è rispettoso del contesto in cui è inserito, presentando delle scelte materiche, che lo integrano:
Pareti rivestite in laterizio “faccia a vista”, parapetti in cristallo e ferro e copertura a doppia falda in coppi di laterizio.
Il progetto, infine, prevede l’utilizzo di tecnologie e impianti all’avanguardia, per il raggiungimento di una alta sostenibilità ambientale e di performance termica ed acustica, ambendo a certificare l’edificio in classe A+

Res_Rodano_imm05

Res_Rodano_imm09

DSCN3002

Res_Rodano_imm10

Res_Rodano_imm_11

Res_Rodano_imm07

 

ENGLISH TEXT

Residential building in Rodano, Milan
Project in energy efficiency class A+.
The area of the project is a parcel that on three sides borders on three public streets (Marconi, Verdi e Gramsci) and the fourth side is adjacent to another private property.  The parcel that borders on the most characteristic area of the original village of Rodano, is occupied by a single-family home that was built in the 70s of the last century and that doesn’t present any significant aesthetic peculiarity or specific sound and thermal requisites.  From a typological point of view, the neighbouring context is represented by the presence of residential and low-density building that is characterized by various forms, materials and colors. The project considers the complete demolition of the existing building and then the construction of a residential building which entirely  uses the volume created by the surface of the terrain. From a planivolumetric point of view, the residential complex develops by following the mult-storey typology, parallel to via Verdi: it distributes the volume on two floor outside land in addition to a basement and a garret. The line is characterized by two stairwells and two lifts that serve two flats in one floor, a total of four flats in a stairwell, a total of eight lodgings in the building. The first habitable floor is the mezzanine, to which It’s possible to access by using a flight (it’s provided with handicap lift) from Via Verdi and it’s presented as main entry (pedestrian access). There are two service floors in addition to the habitable ones: in the basement you can find a garage (a total of eighteen garages), cellars, technical spaces and places for garbage. The attic is not for permanence of people. This spaces have not requirement of habitability, but they present the minimum and essential systems that are provided for by law (lighting, heating and cooling), they can be used with the typical residential functions and they are connected to staircase. The flats of the mezzanine will be served by large steps that are directly accessible from the living room and the two flats, in the frontal part of the building, are accessible from basements. The project includes the following types of flats: two-room and three-room apartments.  Every flat, from the smallest to the biggest, has a comfortable and spacious living-room that  opens on a terrace (completely exploitable) that is south oriented and sheltered by a large pitch that looks on to the garden. The flat also has one or more bedrooms with separated or direct access to the guest and/or main bathroom. There is finally a comfortable spiral staircase (diameter  160 cm.) that connects each time to the attic or to the basement. The building has a traditional look (pitch and mult-storey typology) and it respects the context where it stands. It shows choices of materials that complete it: walls coated with facing bricks, parapet made of crystal glass and iron and double pitch made of roof tile. The project finally includes the use of state of art systems and technologies: we want to achieve an high environmental sustainability and a thermal and acoustic performance, the aim is to certify the building in energy efficiency class A+.



Una replica a “Edificio residenziale a Rodano, Milano”

  1. There is definately a lot to know about this subject.
    I like all of the points you’ve made.

Lascia una risposta